Chrome Remote Desktop è l’applicazione che dovete necessariamente scaricare, ora e subito. Il perché sia così importante ve lo sveliamo fra poco; intanto, vi basti sapere che il nuovo update, oltre ad introdurre leggere migliorie alle prestazioni, introduce la Dark Mode. Oltre che funzionale, l’app è super-utile. Stiamo parlando infatti di un software di Google che vi permette di assumere il controllo di un altro computer da un dispositivo Android/iOS. Sì, pure da uno smartphone. A fine articolo vi spiegheremo il motivo per cui, questo prodotto, è un “salva-lavoro”.

Chrome Remote Desktop: tutta nuova, funzionale e alla moda

Da anni ormai, Chrome Remote Desktop è disponibile come un modo per connettersi da un computer (o device mobile) ad un altro, a condizione che sia installato Chrome. Originariamente disponibile soltanto nel Chrome Web Store come app installabile, il software ha poi ha ricevuto un’importante riprogettazione nel 2019, diventando una moderna app web.

Come notato dalla Android Police, l’app ha ricevuto adesso un’altra grande riprogettazione. La versione precedente di Chrome Remote Desktop era adatta infatti, alla prima generazione del Material Design, con i suoi angoli acuti e lo sfondo colorato. Al contrario, il nuovo stile è più vicino al “Google Material Theme“, che offre uno sfondo bianco semplice e schede con angoli arrotondati.

Ancora più importante, nell’angolo in basso a destra del nuovo aggiornamento software, troverete una piccola icona raffigurante il sole e la luna, che potrete utilizzare per cambiare la visualizzazione dell’app tra Light e Dark Mode. Ovviamente, tale modifica si estende anche alla barra laterale della sessione, all’interno della quale potete regolare parametri come il ridimensionamento del video in streaming e molto altro ancora. La riprogettazione di Chrome Remote Desktop arriva in un momento in cui Google sembra che voglia insistere particolarmente sulla modalità oscura per le sue varie app web.

Volete sapere perché è così utile questo software? Benissimo. 

  • Per esempio, potete accedere al nuovo PC di un amico/parente per installargli tutte le nuove app di cui necessita;
  • Potete gestire il vostro PC/Mac a distanza anche qualora non foste sul luogo di lavoro, per un’urgenza dell’ultimo minuto.

Ma le possibilità creative non finiscono qui. Vi racconterò un aneddoto: ho un amico che è un fonico di mix, nonché sound designer di film per il cinema e serie TV. Una sera di settembre, mentre eravamo in palestra, ha ricevuto una chiamata di lavoro urgente: doveva immediatamente lanciare un export su Pro Tools e inviarlo via WeTransfer al regista di una nota web serie che ha spopolato sui social qualche settimana fa.

Si è spostato dalla sala pesi, ha preso il suo OnePlus 5T ed è “entrato” nel suo computer MacOS fisso che aveva lasciato a casa acceso; ha eseguito tutte le operazioni in cinque minuti, inviando il tutto a tempo di record. Lavoro salvo, reputazione salva, tutto sistemato.

Questo episodio ho voluto raccontarvelo personalmente, in quanto credo che sia rappresentativo delle funzionalità del software in questione.  ECCO perché DOVETE scaricare Chrome Remote Desktop. Capite l’importanza di un simile prodotto e la comodità che è in grado di farvi avere?

Fonte:Android Police