Rilasciata da parte di Google la nuova versione di Chrome 74, ora disponibile su piattaforme desktop e mobile. Tra le novità la tanto attesa dark mode, che ottimizza i consumi in particolare sugli smartphone dotati di display OLED e AMOLED, e le nuove scorciatoie per la traduzione dei testi.

Modalità oscura

Andando incontro alle richieste degli utenti, dopo averla portata su Android Q, Google implementa la modalità oscura anche nell’ultima versione stabile di Chrome. Una volta scaricato l’aggiornamento, per attivare la dark mode su Chrome è necessario inserire nella barra degli indirizzi del browser (manualmente, copiando e incollando) la seguente url:

chrome://flags # enable-android-night-mode

A questo punto basterà selezionare la voce “Abilitato” dal menu che compare, quindi riavviare il browser.

Tradurre scorciatoia

Quando si visita una pagina di un sito web che è scritta in una lingua diversa da quella che è stata impostata sul dispositivo, nella parte inferiore dello schermo viene visualizzata automaticamente una barra di Google Traduttore. Finora, però, chiudendo tale barra non c’era modo di riaprirla senza ricaricare la pagina. In Chrome 74, invece, è stata inserita una nuova opzione “Traduci” nel menu di overflow. Tale opzione compare solo quando viene rilevata una pagina in un’altra lingua.

Accessibilità

La maggior parte dei sistemi operativi ha un’opzione per ridurre le animazioni o rimuoverle completamente per le persone estremamente sensibili al movimento. Chrome 74 introduce un modo per consentire ai siti Web di rilevare tale opzione, andando così a modificare di conseguenza il proprio design/layout. Funzione già presente su  Firefox (v63 +) e Safari (12.1 su macOS, 12.2 su iOS), quindi ora funziona su tutti i principali browser.

Altre caratteristiche

Chrome 74 include anche altre modifiche, tra le quali alcune dedicate agli sviluppatori:

  • la nuova JavaScript API Feature Policy consente alle app Web di verificare facilmente quali funzionalità, ad esempio la geo-localizzazione, sono disponibili per i domini;
  • i popup attivati ​​alla chiusura di una pagina vengono ora bloccati, indipendentemente dal fatto che l’utente abbia attivato o meno il blocco popup;
  • l’API Shape Detection introdotta in Chrome 70, che rende facile per le applicazioni Web rilevare volti, testo o codici QR nelle immagini, può ora essere abilitata con un flag;
  • più istanze di WebAssembly possono ora condividere un singolo oggetto di memoria;
  • la modalità “Risparmio dati” ora è chiamata “Lite mode“;
  • i siti possono ora verificare facilment quando un evento di transizione CSS viene avviato, terminato o annullato;
  • lo strumento per sviluppatori consente ora di evidenziare tutti gli elementi interessati da una determinata proprietà CSS, visualizzare il contenuto di un messaggio WebSocket binario e altro ancora;
  • vi sono nuovi strumenti di annotazione PDF.

Come scaricare Chrome 74

Per aggiornare la propria versione di Chrome, se non si è ancora ricevuto l’aggiornamento da parte di Google, è necessario scaricare la seguente APK:

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Google Developers