Q

ualche giorno fa avevamo riportato la notizia riguardante alcune polemiche sorte in seguito alla decisione, da parte delle autorità scolastiche di New York, di far rispettare alcune leggi risalenti al 1987 che proibivano l’introduzione dei telefonini a scuola e di porre fine, quindi, alla tolleranza degli apparecchi negli istituti.
Com’era prevedibile è stato subito scontro tra autorità, studenti e genitori.
Un po’ inaspettatamente, tuttavia, l’associazione degli insegnanti delle scuole superiori ha votato perché questo divieto sia tolto.
Secondo quanto dichiarato da un portavoce, il cellulare, se viene tenuto spento in classe, è un importantissimo strumento sia per i ragazzi, sia per i genitori e che non devono pagare tutti per i pochi che abusano di questo strumento.