A partire al 21 settembre gli utenti hanno finalmente potuto acquistare i prodotti Apple presentati durante l’ultimo keynote. Fra questi c’è chiaramente anche il nuovissimo Apple Watch Series 4. Un device che punta anche ad essere un dispositivo di controllo della propria salute, nei limiti del possibile. Fra le funzionalità di ECG e quelle di monitoraggio h24 della frequenza cardiaca, è impossibile dimenticare Fall Detector, la funzione di controllo delle cadute accidentali. Ecco come funziona.

Se cadi, ci pensa Apple Watch a chiedere aiuto

Grazie a nuovi accelerometro e giroscopio, è stato possibile implementare all’interno del software del wearable una funzionalità di emergenza che può tornare utile in moltissime situazioni. L’elevata sensibilità dei nuovi sensori è in grado di rilevare cadute brusche ed attivare la funzione d’emergenza di Watch 4.

apple watch 4

Infatti, se l’utente dovesse cadere, il wearable metterebbe a disposizione immediatamente tre possibilità: avvisare i servizi d’emergenza, ignorare la notifica di allarme perché va tutto bene oppure ignorarla perché effettivamente non c’è stata alcuna caduta. Watch 4 si occuperà di attirare l’attenzione dell’utente con un suono di livello moderato ed una vibrazione.

Le cose cambiano se – dopo 1 minuto – l’utente non ha gestito la segnalazione dall’arme del Watch. In questo caso, dopo altri 15 secondi, un suono – emesso ad un volume molto più forte – attirerà l’attenzione di chi è intorno all’utente. Contemporaneamente verranno avvisati anche i contatti di emergenza segnalati dal proprietario del watch.

Inoltre, il wearable si occuperà anche di chiamare i soccorsi, se non rileva alcun movimento da parte del potenziale ferito. Se invece questo accade, per contattare i soccorsi bisognerà confermare l’operazione sul display del dispositivo.

Una funzione molto interessante, che però non è attiva – di default – per tutti gli utenti.

Fall Detector solo se l’utente ha più di 65 anni

Secondo Apple, chi ha meno di 65 anni rischia meno di cadere accidentalmente. Per questo motivo, Fall Detector è disabilitata di default al momento dell’acquisto di Apple Watch Series 4.

La funzione viene attivata automaticamente solo nel caso in cui nel proprio profilo all’interno dell’applicazione Salute è stata specificata la propria età e – ovviamente – questa è superiore ai 65 anni.

Chiaramente, c’è sempre la possibilità di abilitare Fall Detectormanualmente alle impostazioni del wearable. Infatti, possono esserci tantissime situazioni in cui, a prescindere dall’età, questa funzione può risultare particolarmente utile. Una su tutte, l’esercizio di attività lavorative ad alto rischio di infortuni.

Una decisione ponderata

La decisione di Apple è condivisibile per due motivi. Il primo è legato meramente ai consumi energetici: una feature di questo calibro contribuisce certamente a ridurre l’autonomia energetica del device.

La seconda ragione è da ricercare nella seconda faccia della medaglia di Fall Detector. In un contesto dove non è effettivamente utile, una funzionalità del genere potrebbe essere fastidiosa da dover tenere sotto controllo.

Dunque, l’utilizzo di Fall Detector può essere più o meno utile, sulla base delle esigenze e dello stile di vita del proprietario di Apple Watch Series 4. La decisione di tenere la feature attiva oppure no dipende esclusivamente da chi utilizzerà il wearable.