BlackBerry ritorna nel mercato tablet, anche se non come alcuni utenti potrebbero sperare. Nel corso dell’evento CeBIT in Germania, la società canadese ha annunciato che, insieme a Samsung e IBM, ha realizzato SecuTablet, un dispositivo con sistema operativo BlackBerry che mira ad aziende ed enti governativi come potenziale pubblico. Il sistema operativo, infatti, è stato migliorato per dare una maggiore protezione. Sono stati integrati sia la tecnologia "app wrapping" di IBM (per dare alle app un livello ulteriore di criptazione) che la tecnologia di Secusmart, acquisita da BlackBerry lo scorso anno, per le schede microSD. Secondo quest'ultima, servono 149 miliardi di anni per penetrare il suo livello di sicurezza.

BlackBerry Passport
BlackBerry Passport

E Samsung dove entra in scena? SecuTablet si basa, come modello, sul Galaxy Tab S 10.5. Non sappiamo se si tratta solo di un riferimento estetico oppure se anche la scheda tecnica, che include uno schermo Quad-HD e un processore octa-core Exynos 5420, verrà trasposta. In generale, BlackBerry ha preferito non divulgare le caratteristiche tecniche del tablet, di cui non si conosce il prezzo o la data di lancio.

Samsung Galaxy Tab S  10.5
Samsung Galaxy Tab S 10.5

"La sicurezza è presente in ogni parte del portfolio di BlackBerry, che include soluzioni di criptazione sia per le chiamate che per i dati", ha commentato Hans-Christoph Quelle, amministratore delegato di Secusmart. "I clienti governativi nazionali e internazionali hanno affidato le loro comunicazioni al Secusmart Security Card per anni", si legge nel comunicato. "Questa stessa tecnologia è ciò che rende sicuro il nuovo SecuTablet. Lavorando al fianco di IBM e Samsung abbiamo aggiunto quest'ultimo anello alla catena della Rete di Sicurezza Federale".

BlackBerry torna quindi ai tablet dopo che la sua linea PlayBook non ha avuto il successo sperato, nel tentativo di scalfire il dominio di iPad e Android. La mancanza di app nel negozio digitale integrato e dispositivi mediocri hanno fatto sì che la gamma fosse ben presto eliminata dal portfolio della società per mai più fare ritorno. John Chen, l'amministratore delegato che ha preso il posto di Thorsten Heins, ora si focalizza sulle aziende e la sicurezza, il punto forte dell'offerta di servizi e prodotti BlackBerry.