Oltre alle oramai note batterie a celle di combustibile, del futuro dei terminali mobili potrebbero anche far parte le batterie al magnesio. I ricercatori dell’ Università Bar-Ilan di RamatGan in Israele fin dal 1980 stanno studiando l’utilizzo del magnesio per la produzione di batterie ricaricabili. Adesso un primo prototipo è stato realizzato dagli studiosi israeliani in vista di un possibile utilizzo commerciale. La particolarità del magnesio è la sua grande affidabilità, il poco peso, i costi più bassi rispetto al litio. Le nuove batterie al magnesio potranno essere ricaricate molte volte più che le attuali batterie al litio senza perdere minimamente nelle prestazioni.