U

n cittadino britannico di 42 anni ha sicuramente battuto ogni record di invio di messaggi molesti, il premio sfortunatamente per lui è stato un soggiorno in galera.
Il 42enne, infatti, aveva come vittime preferite i minorenni. L’uomo sceglieva casualmente i numeri di telefono e, se rispondevano ragazzi, cercava di ottenere immagini pornografiche promettendo soldi o regali.
L’imputato, con sette telefoni, ha inviato anche la bella cifra di 32.000 MMS quasi tutti a sfondo sessuale, per una spesa complessiva che ha superato le 25.000 sterline.
Adesso l’uomo è sotto processo per svariati capi d’accusa relativi a molestie sessuali verso minori, la sentenza è attesa per la fine del mese.