Arrestato l'autore del malware Dendroid

Sarebbe un ventenne di Pittsburgh, accusato dall'FBI di reati informatici.

È stato arrestato dall’FBI l'autore di Dendroid, un malware messo in vendita su un forum chiamato Darkode. L'FBI, che stava investigando proprio su alcuni cyber-crimini commessi da utenti di Darkode (individuando 20 cybercriminali provenienti da tutto il mondo), ha arrestato un ventenne di Pittsburg, Morgan C. Culberston (nome vero decisamente più affascinante di quello, piuttosto anonimo, scelto come nickname di battaglia: Android) accusandolo di essere l'autore del malware in questione.

L'accusa a carico di Culberston è crimine informatico e associazione criminale volta alla diffusione di codice maligno. L'FBI è certa che sarebbe stato proprio Morgan ad aver progettato Dendroid per accedere, controllare e rubare dati da remoto su telefonini Android.

Uno screenshot dal sito dell'FBI l'operazione internazionale Darkode
L'operazione internazionale Darkode sul sito dell'FBI

È molto probabile che alle prime accuse potrebbero aggiungersene altre man mano che l'FBI farà chiarezza sulla circolazione del denaro attraverso Darkode e sulle implicazioni di Culberston con il forum in questione. Se verrà stabilito con certezza che sia stato lui (che aveva 18 o 19 anni al momento della programmazione del malware) a mettere il codice in vendita, il ragazzo potrebbe essere incriminato in base ad altre leggi, estendendo i capi di imputazione a più stati federali (per non parlare dei paesi stranieri).

"Gli hacker (sic) e coloro che traggono profitto da informazioni rubate utilizzano forum Internet underground per eludere la legge a prendono di mira di persone innocenti in tutto il mondo" ha detto il procuratore generale Leslie Caldwell del Dipartimento di Giustizia USA, aggiungendo che "Questa operazione è un ottimo esempio di cooperazione internazionale e di cosa possiamo ottenere quando lavoriamo a stretto contatto per neutralizzare un marketplace cybercriminale globale".

[gallery_embed id=”145495″]

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti