iFixit ha effettuato uno dei suoi tradizionali smontaggi e questa volta sul banco degli imputati è capitato il nuovo Apple Watch Series 6 con GPS e LTE: ecco cosa ne è risultato fuori.

Apple Watch 6: il teardown di iFixit

Sebbene i nuovi modelli della Serie 6 di Apple Watch sembrino esternamente abbastanza simili a quelli della Serie 5, gli smanettoni di iFixit hanno scoperto che sono presenti alcune differenze interne, utili – come ben sappiamo – a supportare le nuove funzionalità dello smartwatch nuovo di zecca della Mela (fra cui, ad esempio, il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue).

Inoltre, piuttosto che dall’alto verso il basso – come i precedenti modelli di Apple Watch – i dispositivi Apple Watch 6 si aprono come un libro, in modo molto simile all’iPhone.

Nel teardown, iFixit ha trovato meno cavi e un design più snello, con la possibilità di offrire riparazioni più facili. Sono state anche osservate delle modifiche al Taptic Engine, che è fatto per il 100% da materiali riciclati (come il tungsteno). Lo smontaggio ha anche assodato la rimozione del Force Touch, novità già emersa in seguito al lancio della beta di watchOS 7.

La Mela utilizza una batteria da 1,17 Wh nell’Apple Watch Series 6 da 44 mm, che offre una durata della batteria di 18 ore, come i modelli precedenti. Invece, la versione da 40 mm – esaminato anche da iFixit – ha una capacità di 1.024 Wh, un aumento dell’8,5% rispetto alla Serie 5 da 40 mm.

Alla fine dei conti, l’Apple Watch Series 6 del 2020 ha ottenuto un punteggio di riparabilità di 6 su 10, grazie alle sostituzioni più facili dello schermo e della batteria. Tuttavia, iFixit ha dichiarato che ci sono ancora minuscole viti tri-point da gestire e che i cavi flessibili montati direttamente sul pacchetto S6 richiedono un microsaldatore se si verifica uno strappo accidentale.

Fonte:ifixit