Sabato notte i rivoltosi che in questo periodo protestano in Francia – famosi come “gilet gialli” – hanno preso d’assalto l’Apple Store Sainte-Catherine di Bordeaux saccheggiandolo di tutto quello che fosse possibile prendere.

Apple Store di Bordeaux: l’assalto

Sabato notte i “gilet giallI” hanno distrutto le vetrate dell’Apple Store di Bordeaux allo scopo di entrare nel negozio e saccheggiarlo. Dopo averlo allagato e danneggiato i rivoltosi hanno preso diversi prodotti in esposizione, strappandoli dai sistemi di protezione per portarli via. Nel bottino c’era di tutto: Macbook, iPhone, iPad ed altri dispositivi presenti nello store.

Il conto dei danni è abbastanza elevato, ci vorranno giorni prima che la struttura sia ripristinata. Qualche giorno fa, anche l’Apple Store appena inaugurato sugli Champs-Élysées a Parigi è stato oggetto di atti vandalici ad opera delle masse in protesta. Per questo motivo, i negozi Apple parigini sono stati chiusi preventivamente per alcuni periodi.

Il colosso di Cupertino non si è ancora espresso sull’accaduto, che in teoria avrebbe un significato ben più profondo della mera volontà di derubare uno store di prodotti di alta tecnologia. Intanto, sono state prese le prime misure cautelative per evitare nuovi assalti al negozio Apple di Bordeaux: diversi pannelli di compensato sono stati piazzati a sostituzione dei vetri delle finestre ormai distrutte.

Nelle scorse ore, sui social network sono trapelate molti contenuti video inerenti all’accaduto che mostrano cos’è successo addirittura all’interno dell’Apple Store. L’assalto sembra essersi consumato in pochi minuti. Intanto, ci sarebbero già tre sospettati, uno minorenne e due maggiorenni. Gli ultimi sono stati interrogati in queste ore dal tribunale di Bordeaux e sono accusati di furto ed atti vandalici ai danni della struttura. Tuttavia, si tratta probabilmente dei responsabili principali, delle menti dell’azione estrema compiuta sabato sera. Infatti, il numero di rivoltosi che ha assaltato l’Apple Store francese sembra essere decisamente più alto. In tutto, potrebbero esserci 15 persone coinvolte.

Fonte: 9to5mac