Presentando i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, dall’Auditorium di San Francisco, Phil Schiller ha annunciato il lancio in Giappone di Apple Pay, il sistema di pagamento elettronico tramite melafonino. I nuovi dispositivi della casa di Cupertino e la seconda generazione di Apple Watch saranno compatibili con la tecnologia NFC di FeliCA, la stessa usata per pagare il biglietto delle metropolitane nipponiche. Apple sta però sollecitando anche l'integrazione con le carte di transito SuiCA, a testimonianza dell'intenzione di prendere sempre maggiore piede in Giappone. Tim Cook stesso ha dichiarato: «Siamo incredibilmente entusiasti di portare iPhone 7 ai clienti in Giappone, in modo che possano vivere la magia di Apple Pay».

Apple Pay
Apple Pay

Se ad ottobre debutterà in Giappone, in autunno Apple Pay dovrebbe arrivare anche in Nuova Zelanda. Attraverso una partnership con ANZ, gruppo di banche australiane e neozelandesi, Apple Pay sbarcherà quindi in Oceania.
«Ai nostri clienti nei nove mercati in cui è presente piace molto utilizzare Apple Pay e non vediamo l'ora di portare tale forma di pagamento in Nuova Zelanda, in modo che i nostri clienti laggiù possano iniziare a fare acquisti facili, sicuri e privati nei loro negozi preferiti, nelle app e nel Web», ha dichiarato Jennifer Bailey, dirigente di Apple Pay.

Apple Pay utilizzato attraverso Apple Watch
Apple Pay utilizzato attraverso Apple Watch

Intanto, un lancio di agenzia ha annucniato che Apple ha intenzione di lanciare Apple Pay anche in Russia.
I tre nuovi paesi andrebbero quindi ad aggiungersi al ristretto club (almeno per il momento) composto da USA, Australia, Canada, Cina, Francia, Hong Kong, Regno Unito, Singapore e Svizzera.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum