In un articolo di oggi, il giornalista Adam Satariano dell’autorevole Bloomberg afferma che il nuovo sistema operativo di Apple iOS 8 sarà caratterizzato dalla presenza nativa del software di riconoscimento musicale Shazam.

In altri termini, così come oggi accade per il social network Twitter, anche l’app musicale Shazam sarà integrata nel sistema operativo, in modo tale che possa sfruttare al massimo il software Apple direttamente “dall’interno”.

Se ciò venisse confermato, sarebbe infatti possibile domandare direttamente a Siri il nome della canzone che si sta ascoltando, ricevendo risposta dall’assistente vocale grazie all’accesso al data base di Shazam per l’identificazione del brano.

Lo screenshot che ritrae il presunto iOS 8
Uno screenshot che ritrae il presunto iOS 8

Bloomberg afferma nell’articolo che Apple annuncerà tale funzione già alla WWDC, in programma dal 2 al 6 giugno presso il Moscone West di San Francisco.

Sarah Hudson, portavoce di Shazam, e l’incaricato di Apple Tom Neumayr non hanno voluto commentare la notizia.

Infine, la fonte riporta l’informazione secondo cui Apple sarebbe in procinto di estendere il servizio iTunes Radio al di fuori degli Stati Uniti, probabilmente attraverso un’app a sé stante e non attraverso iTunes al fine di incrementarne la visibilità.

Apple starebbe tra l’altro valutando l’ipotesi di realizzare un servizio musicale on demand, entrando così in una nicchia di mercato attualmente occupata prevalentemente da Spotify, Rdio e Beats Music.