Ancora una conferma: Apple rimuoverà il 3D Touch dagli iPhone 11 che probabilmente saranno annunciati a settembre. Intanto secondo i recenti rumor sembra che la casa di Cupertino stia per avviare la produzione di massa del nuovo iPad da 10.2 pollici che andrà ad affiancarsi all’iPad Air da 10.5″ presentato pochi mesi fa.

iPhone 11 senza 3D touch

Non è la prima volta che ne sentiamo parlare, ma ora sembra abbastanza ufficiale: secondo Digitimes, i prossimi iPhone 11 non avranno il 3D Touch. A quanto pare, infatti, tutti i modelli 2019 del melafonino sono stati spediti senza la tecnologia sensibile alla pressione. Da sottolineare che con l’iPhone XR, Apple, aveva già gettato le basi per una sostituzione del 3D Touch e ora sembra pronta a finalizzare questa strategia. Quello del 3D Touch è un meccanismo che dà una dimensione in più al gesto di toccare lo schermo, registrando la pressione di chi lo tocca. Un meccanismo complesso e costoso che dovrebbe essere sostituito da Apple da una lunga pressione del dito sullo schermo, ad esempio sarà possibile premere a lungo su una notifica per ottenere maggiori informazioni.

iPad da 10.2 pollici

Un iPad da 10.2 pollici rappresenta un upgrade per il modello più economico del tablet della mela morsicata, le cui dimensioni dello schermo erano precedentemente di 9,7″. La novità potrebbe comportare anche un assottigliamento delle cornici del device, donandogli un aspetto più elegante. Diversamente avremo un iPad con l’intero corpo dalle dimensioni maggiorate. Il rapporto non fornisce molti dettagli in merito, dunque non si sa ancora se il nuovo iPad da 10,2″ avrà un design con tasto Home o avrà lo stesso design degli iPad Pro. Probabilmente i nuovi iPad verranno annunciati a inizio settembre, insieme ai nuovi iPhone.

Commenti
Commenti
  1. Sentire parlare di politica dei prezzi da Apple...mi sembra veramente un segno tangibile di quanto il management abbia assorbito lo scossone in borsa delle proprie azioni...
    Solitamente i suoi prodotti erano qualcosa di inarrivabile adottando presunte tecnologie innovative...e brevettate...ora preoccuparsi del margine sul pezzo strano...
    Una volta ricaricavano di pochissimo sul pezzo, stando alle voci sui vari siti....ahahahah ora invece prepariamoci ad un sonoro abbattimento dei prezzi...ahahahah
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
Fonte: Udn