Una delle peculiarità che rendono speciali i prodotti Apple è senz’altro il sistema operativo e tutto quello che gli gravità intorno, come i major update. Qualche giorno fa, il gigante di Cupertino ha annunciato – durante il keynote di presentazione dei nuovi prodotti – che iOS 12 sarebbe stato disponibile al download su tutti i device compatibili a partire da oggi, 17 settembre. Promesse mantenute, è tempo di aggiornare!

Come installarlo e quali sono i device compatibili

Prima di procedere all’installazione del nuovo OS è bene verificare, qualora non l’aveste già fatto, se il vostro iPhoneiPad oppure iPod touch è fra quelli che sono compatibili con il iOS 12. Non disperate, anche se il vostro device è datato con buona probabilità potrebbe essere aggiornabile.

Ecco i modelli di iPhone:

  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone X
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 5s

Qui invece gli iPad:

  • iPad Pro 12,9″ (2ª generazione)
  • iPad Pro 12,9″ (1ª generazione)
  • iPad Pro 10,5″
  • iPad Pro 9,7″
  • iPad (6ª generazione)
  • iPad (5ª generazione)
  • iPad Air 2
  • iPad Air
  • iPad mini 4
  • iPad mini 3
  • iPad mini 2

Per quanto concerne gli iPod touch, possono ricevere l’update tutti quelli di sesta generazione.

Se il vostro dispositivo è nella lista, non vi resta che andare nelle impostazioni del terminale ed iniziare a scaricare l’aggiornamento. Una volta pronto, potrete procedere con l’installazione dello stesso. Come sempre in questi casi, fare un backup preventivo dei dati potrebbe essere utile per evitare di perdere dati se l’operazione di aggiornamento ad iOS 12 non andasse a buon fine.

Le novità principali

Il nuovo sistema operativo è stato annunciato durante la tradizionale conferenza dedicata agli sviluppatori, che Apple organizza annualmente. Durante l’evento – il WWDC – l’azienda ha annunciato le principali novità del major update per dispositivi mobili.

Quanto alle prestazioni, queste aumentano di parecchio grazie alla migliore ottimizzazione. Sul sito Web di Apple si legge che il dispositivo – dopo l’aggiornamento ad iOS 12 – può gestire contemporaneamente più applicazioni fino a 2 volte più velocemente rispetto a quanto possibile con il precedente sistema operativo.

Fra le novità più attese ci sono certamente le “scorciatoie per Siri“, che consentono di compiere azioni rapide tramite l’assistente vocale, totalmente personalizzabili da parte dell’utente attraverso l’apposita applicazione.

Il nuovo OS si focalizza maggiormente sulla privacy e protezione dei dati degli utenti durante la navigazione Web. Il celeberrimo browser Web Safari sarà in grado di limitare al massimo – oppure impedire completamente – la profilazione del dispositivo e dell’utente durante una sessione di navigazione su Internet. Insomma, vita dura per gli inserzionisti, che potrebbero avere serie difficoltà a mostrare annunci mirati.

Come accade già con alcune applicazioni – ad esempio Facebook e YouTube – e con Android Pie, anche fra le funzionalità di iOS 12 c’è la possibilità di tracciare per quanto tempo utilizziamo il dispositivo ed in che modo. Uno strumento mirato ad aiutare l’utente a prendere coscienza del suo rapporto con il dispositivo e verificare se ne fa un’uso consapevole oppure no. A questo si affianca la possibilità di gestire le notifiche in arrivo, evitando distrazioni inutili durante determinati momenti della giornata.

A tutte le novità principali si affiancano quelle dedicate alle applicazioni. Ce ne sono alcune – come Apple Books, Borsa e Memo – che sono state rinnovate completamente. Molte altre godono di nuove funzionalità ed ottimizzazioni, come l’applicazione Foto e quella dedicata ai Messaggi.

Infine, non mancano all’appello diverse novità anche dedicate alla realtà aumentata su iPhone ed iPad. Se non l’avete ancora fatto, mentre il download di iOS 12 è in corso, vi consigliamo di leggere tutte le novità del nuovo sistema operativo, direttamente sulla pagina ufficiale Apple.