Apple è stata citata in giudizio per l'esplosione della batteria di un iPhone 6. Lo scoppio sembra essere imputato ad un presunto difetto di fabbrica del device.

iPhone 6 presentava un difetto di fabbrica, a quanto pare

Un cliente possessori di iPhone di nome Robert Franklin in Texas, Stati Uniti, sta intentando una causa legale contro il gigante della tecnologia Apple per la presunta vendita di batterie difettose e la violazione delle promesse di garanzia dopo che il suo smartphone gli è esploso in faccia un paio di anni fa nel 2019.

La causa è stata richiesta giovedì presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale del Texas, secondo quanto riferito da Appleinsider. L'uomo ha affermato che la batteria dell'iPhone 6 “contiene un difetto che lo rende incapace di svolgere in modo affidabile la sua funzione“.

Non di meno, chiede lo status di class action e un processo con giuria e pretende il risarcimento dei danni per l'iPhone 6 presumibilmente difettoso e la sua batteria, i danni accidentali per i dispositivi sostitutivi, le parcelle degli avvocati e le spese processuali.

Infine, l'utente afferma che il difetto crea un serio pericolo relativo ad un'eventuale esplosione con annesso incendio. Nella denuncia, Robert Franklin di Hopkins County, Texas, dichiara che il suo device gli è esploso nell'agosto del 2019. L'avvocato aggiunge: “Robert Franklin stava ascoltando musica sul suo iPhone 6 quando ha notato che la musica riprodotta sul suo iPhone ha iniziato a saltare . Mentre prendeva in mano il suo iPhone per indagare, [esso] è improvvisamente esploso e gli ha preso fuoco in faccia “.

La causa aggiunge che l'attore ha subito lesioni agli occhi e al polso a causa dell'incidente.  Secondo quanto riferito, ha subito una perdita economica a causa dell'incidente che include il costo per la sostituzione di un nuovo iPhone e le cure mediche per le sue ferite.

Apple ha iniziato a vendere l'iPhone 6 nel 2014 e il querelante lo ha acquistato nel 2018, un anno prima che si verificasse l'incidente. In questo momento, non è chiaro in quale condizione fosse il telefono prima dell'esplosione.

Di fatto, Apple viola la legge del Texas in quanto vendeva prodotti non commerciabili, sostiene la causa. Come andrà a finire? Vi terremo aggiornati.

Fonte:AppleInsider