Apple Music è stata la prima applicazione sviluppata dal colosso di Cupertino ad essere rilasciata ufficialmente nel Play Store di Android, rappresentando una piccola rivoluzione, una prima vera apertura da parte di Apple nei confronti del sistema operativo di Big G. Sebbene, almeno fino ad oggi, Apple Music si sia rivelata un caso isolato, a quanto pare sembra che le cose stiano per cambiare radicalmente.

Apple Music pubblicata sul Play Store
Apple Music pubblicata sul Play Store

L’indiscrezione trapela da una delle ultime riunioni che Tim Cook ha tenuto con gli sviluppatori iOS, nella quale ha rivelato che Apple Music è servita essenzialmente per sondare il terreno, e quindi l'intenzione è quella di rilasciare nei prossimi mesi altre applicazioni per Android. In particolare, Apple potrebbe decidere di rendere disponibili per il robottino verde alcuni tra i suoi servizi più celebri, nella logica di spingere quanti più utenti possibili nel proprio ecosistema: da iCloud ad iMessage, senza dimenticare Apple Pay, il sistema di pagamenti mobili dell'azienda di Cupertino che potrebbe ulteriormente diffondersi con il supporto di Android.

Ovviamente non sono state rivelate le tempistiche di questa operazione, ma è evidente che Apple abbia intenzione di recuperare terreno nei confronti di Google e Microsoft che, nel corso di questi anni, hanno deciso di rendere cross-platform le proprie applicazioni e servizi. Esempio lampante di tutto questo è Cortana, l'assistente vocale del colosso di Redmond che è sbarcato recentemente su Android e si prepara a breve ad uscire dalla beta.
Prepariamoci quindi ad un cambiamento epocale, grazie al quale potremo finalmente assistere ad una definitiva apertura di Apple nei confronti dei sistemi operativi concorrenti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum