La società britannica Mako Analysis, specializzata in analisi di mercato e consulenze, ha pubblicato una relazione in cui prende in esame i progetti di Vodafone per quanto riguarda il lancio commerciale dei primi servizi UMTS. Secondo gli esperti di Mako Analysis, che hanno esaminato soprattutto la situazione del mercato inglese, Vodafone lancerà i primi servizi commerciali UMTS per la clientela consumer a settembre/ottobre, con l’intenzione di ottenere grandi risultati durante il periodo natalizio, complice anche una campagna pubblicitaria senza precedenti che avrà anche il compito di migliorare l’immagine dell’azienda, messa leggermente in ombra con il lancio dei servizi UMTS da parte di 3 già lo scorso anno.

‘Abbiamo raccolto numerosi indizi riguardo le intenzioni di Vodafone sull’UMTS ed emerge l’intezione di ottenere una posizione forte per il prossimo Natale. Perchè il lancio dell’UMTS possa definirsi un successo, occorre disporre di una copertura di rete ottimale, di un’ampia scelta di terminali e di servizi interessanti. Riteniamo che Vodafone abbia grandi possibilità di soddisfare pienamente queste condizioni’, ha dichiarato un portavoce di Mako Analysis.


Vodafone Mobile Connect Card UMTS

Per quanto riguarda il mercato italiano, nei prossimi giorni assisteremo invece alla presentazione ufficiale da parte di Vodafone delle tariffe per il traffico dati su rete UMTS. Le prime indiscrezioni parlano di un prezzo di 359 euro per la scheda Mobile Connect Card UMTS e di una duplice modalità di tariffazione del traffico dati, in base al tempo di connessione oppure a seconda del quantitativo di dati scaricati.

La prima proposta, stando a fonti non ufficiali, con un canone mensile di 60, 30 e 10 euro darebbe diritto rispettivamente a 30, 10 e 2 ore di connessione, a prescindere dal quantitativo di dati scaricati. Il tempo di connessione eccedente la soglia mensile verrà tariffato con scatti da 10 minuti, ad un costo variabile a seconda del profilo scelto dall’utente. Per quanto riguarda le proposte con tariffazione basata sul volume di traffico generato si avrà, sempre secondo le indiscrezioni in nostro possesso, un canone mensile di 60, 30 e 10 euro, con soglie di traffico UMTS rispettivamente di 150, 50 e 10 MB. Anche in questo caso i MB eccedenti la soglia di traffico saranno tariffati a parte, ad un costo variabile a seconda del profilo.