T

ra meno di cinque ore a San Francisco verrà inaugurata l’edizione 2011 di Google I/O Developer Conference, atteso evento in cui l’azienda di Mountain View illustrerà agli sviluppatori, ai giornalisti ed al pubblico le novità dedicate al web e, soprattutto, al mondo Android. Nulla è ufficialmente trapelato, ma All Things D, la versione digitale del Wall Street Journal, è riuscita a carpire da Jamie Rosenberg, Direttore di Android Product Management, alcune interessanti informazioni. Innanzitutto verrà con ogni probabilità lanciato il servizio cloud Google Music, simile a quello offerto da Amazon, tramite il quale si potrà effettuare l’upload di brani musicali per poi ascoltarli tramite il server virtuale di Google sul proprio desktop o sul device Android. A differenza di Amazon, in cui lo spazio a disposizione è di 5GB (circa 1.200 brani), pare che Mountain View offrirà uno spazio che consentirà di caricare fino a ben 20.000 canzoni. Per il momento iOS è tagliato fuori, poiché il servizio richiede l’impiego di Flash Player, ma si prevede che nel futuro possano esserci aggiornamenti per una convergenza dei due sistemi. Grande attesa anche sulla probabile presentazione della release Ice Cream Sandwich, ovvero della nuova versione del software Android per tablet e smartphones che raccoglierà le esperienze di Honeycomb e Gingerbread. L’evento è possibile seguirlo direttamente dalla pagina di Google dedicataGoogle I/O 2011
Google I/O 2011