Utili per monitorare l’attività fisica, la qualità del sonno o il proprio battito cardiaco, le smartband sono ormai diffusissime. In commercio esistono tanti modelli con diverse caratteristiche e prezzi molto variabili. I due brand principali di questa tipologia di prodotti sono Fitbit e Garmin, da anni pionieri delle smartband, a cui però si sono affiancati altri produttori. Vediamo adesso quali sono le migliori smartband sul mercato.

Huawei Band 4 Pro

Huawei Band 4 Pro ha uno schermo touchscreen di tipo AMOLED da 0,95 pollici, grazie alla tecnologia del display è possibile leggere le notifiche anche sotto la luce del sole. Questa smartband permette anche di monitorare il sonno se ad esempio la si tiene al polso durante la notte. La Huawei Band 4 Pro è resistente fino a 50 metri sottacqua e permette di monitorare anche il battito cardiaco e la distanza percorsa grazie al GPS integrato. È compatibile sia con dispositivi Android che iOS e supporta anche il controllo del livello di saturazione dell’ossigeno anche chiamato SpO2. L’autonomia prevista con l’utilizzo di questa smartband è di 7 ore anche con uso intenso. È disponibile in due colorazioni Cinnabar Red e Graphite Black. Inoltre, con questo wearable è possibile impostare diverse attività sportive come il nuoto, ciclismo, corsa ed altri a vostro piacimento.

Fitbit Charge 4

Il marchio Fitbit è da sempre leader indiscusso del settore e con questo Charge 4 vuole tenersi stretto il suo posto. Il dispositivo in questione è compatibile con gli smartphone che montano il sistema operativo Android ed iOS. Fitbit Charge 4 integra anche il GPS che permette di raccogliere informazioni circa la distanza percorsa e sull’intensità di allenamento. Ha un’autonomia monstre di 7 giorni se utilizzato senza il GPS. Ha un controllo del sonno da top di gamma, il wearable permette infatti di capire come migliorare il proprio riposo. Come il modello che abbiamo visto nel paragrafo precedente anche questo Charge 4 è resistente all’acqua fino a 50 metri e permette di controllare la musica in ascolto su Spotify direttamente dal polso.

Samsung Galaxy Fit 2

Il Samsung Galaxy Fit rappresenta una via di mezzo tra i due modelli già visti. Questa smartband è un dispositivo pensato anche per essere indossato tutti i giorni e non solo per monitorare le proprie attività sportive. Il Galaxy Fit ha un display AMOLED da 0,95 pollici e permette di utilizzarlo anche a contatto con l’acqua grazie alla sua resistenza fino a 5 atmosfere. La smartband Samsung Galaxy Fit ha un’autonomia della batteria di 7 giorni ed è compatibile con dispositivi iOS ed Android. Inoltre, grazie al cardiofrequenzimetro è possibile monitorare il battito cardiaco anche nelle sessioni di allenamento più intense. Il design oltre ad essere molto bello è compatto grazie anche al peso di 20 grammi. È possibile inoltre cambiare i vari cinturini con alcuni compatibili che vengono venduti separatamente. Oltre all’attività motoria è possibile ricevere le notifiche dello smartphone come le chiamate e le mail direttamente al polso grazie all’abbinamento del device tramite connessione Bluetooth.

Garmin Vivosmart 4

La Vivosmart è dotata di Pulse Ox, un sensore che permette di controllare il livello di saturazione di ossigeno del sangue direttamente dal polso. La smartband in questione ha un display OLED da 0,5 pollici di diagonale ed ha un’autonomia della batteria che dura circa 7 giorni. Oltre al Pulse Ox, la Vivosmart 4 permette anche di avere un monitoraggio del sonno avanzato grazie all’abbinamento tramite Bluetooth con l’app Garmin Connect Mobile, disponibile sia per dispositivi Android che iOS. Inoltre, questa smartband permette di rilevare anche i battiti cardiaci direttamente dal polso e il livello di stress accumulato dal corpo. Grazie all’abbinamento con l’app è possibile tenere traccia dell’attività sportiva durante il giorno. Inoltre, è possibile controllare anche le notifiche che arrivano nello smartphone direttamente dalla Vivosmart 4.

Xiaomi Mi Band 5

Xiaomi Mi Band 5 ha uno display true color touchscreen di tipo AMOLED da 1,1 pollici, grazie alla tecnologia del display è possibile senza alcun problema leggere le notifiche direttamente dall’indossabile. Questo wearable permette anche di monitorare il sonno grazie alla tecnologia REM. La Mi Band 5 è resistente fino a 50 metri sottacqua e permette di monitorare anche il battito cardiaco con il cardiofrequenzimetro integrato. È ovviamente compatibile sia con dispositivi Android che con iOS. L’autonomia prevista con l’utilizzo di questa Mi Band 5 è di 14 giorni, testata da un team di Huami. Con questo fitness tracker è possibile anche impostare 11 modalità diverse di allenamento, tra le più importanti troviamo il nuoto, la corsa, cyclette, tapis roulant, camminata e yoga.