Migliori mouse senza fili economici

I migliori mouse senza fili economici, scelti dalla nostra redazione, in base a caratteristiche, durata del prodotto ed ergonomia.

Sapersi orientare nell’acquisto di uno dei migliori mouse senza fili economici è di fondamentale importanza, soprattutto a fronte di un utilizzo costante del pc nell’arco della giornata.
Il ricorso a un mouse scomodo si dimostra un problema da non sottovalutare, perché comporta ingenti perdite di tempo. Chi poi con il pc ci lavora, con un mouse tutt’altro che affidabile, non fa altro che perdere soldi. Ragion per cui, avere le idee chiare sui migliori mouse wireless economici è davvero utile. Quale scegliere?
Prima di segnalare quelli che secondo il nostro punto di vista sono i 5 migliori mouse senza fili economici in commercio, ci teniamo a precisare che tutti gli articoli indicati sono stati scelti in base a: trasportabilità, touchpad, design, stabilità e prezzo.
Ecco quali sono i mouse senza fili economici.

Amazon Basics

A livello di funzionamento, non c’è null’altro da fare che inserire il cavo all’interno dell’apposita porta USB della postazione multimediale in uso.
A livello ergonomico, l’Amazon Basics si rivela molto convincente, perché la sua forma è in grado di favorire al meglio la distensione del polso in modo che, a fronte di un utilizzo continuativo, la mano non si stanchi più di tanto. Inoltre, siccome la sua superficie è opaca, non si corre il rischio che si accumuli sporcizia.
Ottimo perché piccolo, di zero ingombri viste le dimensioni pari a 9,50 x 5,7 x 3,8 centimetri, costruzione qualitativa degna di nota e installazione semplice. Il tracking ottico da 1000 dpi è ad alta definizione: l’utente può contare su un controllo del cursore praticamente immediato. Selezionare e individuare il testo, pertanto, è semplicissimo.

Mouse Tecknet Pro

Il primo modello è disponibile in 5 colorazioni differenti regala un forte impatto visivo che non lascia di sicuro indifferenti gli utenti. La presenza dei 6 tasti, la velocità di rilevamento 2600 dpi e il ricevitore nano costituiscono importanti fattori di vantaggio competitivo.
Le dimensioni contenute, e la massima compatibilità con Windows e Mac fanno sì che a scegliere questo articolo siano prevalentemente gli end user che cercano di trarre il massimo delle prestazioni in fase di utilizzo della loro postazione multimediale.
Il LED indica quando il mouse è attivo. Ottima la presenza della modalità Smart Sleep e dell’interruttore ON/OFF per quanto riguarda l’ottimizzazione dei consumi energetici.
La presenza di un sensore laser è di sicuro un punto a favore di questo mouse così come la regolazione dei 5 DPI: oltre a 2600, anche 2000, 1600, 1200 e 800. Adattarsi alla velocità prediletta è un gioco da ragazzi. Il tasto cliccabile vicino alla rotella consente di variare la velocità dei movimenti del cursore.

Mouse GeekerChip

Un valido mouse wireless che ha nella leggerezza, nella piacevole sensazione al tatto, nella buona ergonomia i suoi tratti distintivi. Il fatto che non sia affatto ingombrante, come dimostrano le sue dimensioni da 28,8 x 22,5 x 3,5 centimetri è di certo cosa positiva per chi intende lavorare o giocare al pc senza particolari intoppi.
I movimenti sono complessivamente fluidi e l’utente arriva puntuale sulla posizione di destinazione.
Affinché il mouse senza fili in oggetto funzioni, è bene accenderlo premendo il pulsantino switch e collegando il ricevitore wireless alla porta della postazione multimediale. Se il pc, infatti, viene spento, anche il mouse andrà in stand-by. Per poterlo nuovamente utilizzare, bisognerà cliccare su uno dei due tasti laterali.
A fronte di movimenti non fluidi, è opportuno procedere alla rimozione delle protezioni plastificate, situate sulla parte superiore e su quella inferiore dell’articolo. Potendo lavorar solo con la parte liscia del mouse, lo scorrimento sarà più veloce. Lo scopo del materiale gommato verte sull’aumento del grip.
Sempre in termini di corretto funzionamento del mouse senza fili sono necessarie due batterie mini stilo di tipo AAA.

INPHIC

In primo luogo, questo prodotto ha una batteria ai polimeri di litio integrata. Se altri mouse low cost necessitano di pile AAA, stile Duracell, l’INPHIC viaggia su un altro binario. Ciò si traduce in un livello di autonomia ampiamente superiore, visto che la durata media supera le 2.000 ore. Ricaricare il mouse è semplicissimo: tutto avviene mediante l’apposito cavo micro USB. Sono sufficienti poco meno di 2 ore per completare la ricarica. In termini di ottimizzazione energetica c’è da precisare che dopo solo 3 minuti, l’INPHIC entra in modalità stand-by. In questo modo, la batteria non si scarica velocemente. A livello di connettività, la trasmissione dati wireless è a 2,4 GHz.
E’ plug and play. Basta collegarlo e l’INPHIC è già pronto per essere usato.
A livello di funzionamento, il suddetto mouse ottico wireless ha 3 livelli DPI: tra 1600, 1200 e 1000 sta all’end user decidere se e come cambiare la velocità.
Passando all’ergonomia, le dimensioni da ‎10.7 x 1.7 x 5.7 centimetri sono apprezzate anche dalle donne con mani piccole e, per una questione di portabilità anche da chi è abituato a usare il laptop fuori sede.
Ottimo il servizio di assistenza tecnica disponibile: 45 giorni di rimborso e 6 mesi necessari alla sostituzione a fronte di problemi.

HP-PC 200

La tecnologia LED e il sensore a 1000 dpi di questo prodotto si dimostrano il non plus ultra in termini di precisione e di affidabilità, al punto che i movimenti appaiono fluidi a prescindere dalla superficie di riferimento. Le prestazioni di fatto rispettano a fondo lo stile HP, proprio come il design che è altamente funzionale. Il contrasto tra la colorazione prediletta e il nero situato in posizione centrale e a livello laterale, regala un colpo d’occhio tutt’altro che indifferente. Le due batterie AAA sono tipiche della categorie di questi mouse senza fili a basso costo, analogamente al fatto che siano pronti all’uso secondo la logica plug & play, già descritta nei modelli precedenti. Non occorre pertanto procedere ad alcuna installazione per quanto riguarda i driver.
Il bello è che non ci sono cavi in giro quando si lavora. Se ciò risulta cosa possibile lo si deve alla connettività wireless da 2,4 GHz, davvero ottima quando si tratta di dover contare su un buon livello di produttività.
Gli end user ne giudicano positivamente la perfetta adattabilità a entrambe le mani. Le dimensioni da 5,85 x 9,5 x 3,4 centimetri rientrano nella media delle soluzioni comodamente trasportabili.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti