Migliori giochi da tavolo

I migliori giochi da tavolo per tutte le età: la selezione della nostra selezione sui titoli immancabili nella nostra collezione.

A volte, scegliere tra le decine di giochi da tavolo disponibili in commercio non è molto semplice. Ogni anno, le aziende produttrici lanciano sul mercato nuovi giochi e la scelta, quindi, diventa sempre più complicata.
In questa guida, vedremo quali sono i migliori cinque giochi da tavolo che possono essere utilizzati da tutti, sia i più piccoli che gli adulti.
In ogni caso, i cinque giochi selezionati in questa guida sono tra quelli che si distinguono, maggiormente, per la bellezza delle meccaniche e l’esperienza di gioco, per l’ambientazione e per le componenti.

Glop Mimo

Si tratta di un gioco da tavolo tra i preferiti dalle famiglie e dai gruppi di amici. Riesce a creare in ogni occasione un’atmosfera di divertimento e aiuta a migliorare anche la comunicazione e ad allenare la pazienza. La nuova versione Glop Mimo aggiunge, rispetto al classico gioco, un tocco più elevato di strategia che assicura un divertimento ancora maggiore.
Glop Mimo è uno di quei giochi di società che riesce a coinvolgere gli sfidanti e alza l’adrenalina. Inoltre, la sua modalità di gioco riesce a stimolare l’interazione e porta ogni giocatore a lottare per la vittoria finale.
Tra i pregi di questo gioco di società c’è, sicuramente, la sua facilità di gioco. Infatti, imparare le regole e applicarle è molto semplice e rapido. Anche per questo motivo, Glop Mimo si addice perfettamente anche ai più piccoli. Inoltre, è uno di quei giochi che riesce a unire al puro divertimento anche la strategia. Quindi, è particolarmente adatto a chi ama la competizione e vuole raggiungere la vittoria a ogni costo.
Nella confezione del gioco Glop Mimo vengono fornite duecentocinquanta carte che sono state suddivise in cinque differenti categorie. Inoltre, c’è una clessidra, degli elastici per raccogliere le carte e un dado colorato.

Scarabeo

Tutto questo tramite un’attività che, apparentemente, può sembrare semplice: comporre delle parole.
Uno dei vantaggi di questo gioco è la semplicità della modalità. Pur essendo uno dei giochi più riflessivi, è poco complesso e alla portata di tutti. Inoltre, la sua dinamica è molto versatile e si adatta a diversi livelli, anche quelli più avanzati. Il gioco ha anche il pregio di combinare, al sano divertimento, un fine didattico.
All’interno della confezione di gioco si trovano: il regolamento in lingua italiana, una plancia a scacchiera, quattro leggii, una clessidra che segna un minuto, centotrenta tessere con un sacchetto per contenerle e, infine, un comodo blocchetto per appuntare i punteggi.
Possono giocare a Scarabeo da due a sei persone. Il tabellone di gioco dello Scarabeo possiede 289 caselle. In alcune di esse sono indicate dei numeri e delle lettere che servono per attribuire il punteggio. 2P e 3P duplicano e triplicano, rispettivamente, le parole composte dal giocatore, le caselle 2L e 3L, invece, aumentano allo stesso modo i punteggi delle lettere.

Monopoly Classico di Hasbro

Tra i migliori giochi al mondo di contrattazione c’è sicuramente il Monopoly, che ha raggiunto una fama ormai globale. L’obiettivo finale del gioco è quello di riuscire a raggiungere la conquista di un vero e proprio monopolio. Per farlo, bisognerà muoversi per il percorso del tabellone cercando di comprare il maggior numero di proprietà presenti, così da poter ricevere denaro dagli altri sfidanti tramite gli affitti.
All’interno della scatola si troveranno il classico tabellone da gioco, il regolamento in lingua italiana, due dadi, otto pedine realizzate in metallo con diverse forme, sedici carte probabilità e sedici imprevisto, ventotto carte contratto, trentasei casette verdi e tredici alberghi rossi. Non possono mancare, le famose banconote, finte naturalmente, divise in diversi tagli da uno a cinquecento.
Possono giocare al Monopoly un minimo di due giocatori fino a un massimo di sei sfidanti. La prima fase prevede una preparazione in cui i giocatori scelgono una pedina e concordano chi tra di loro farà il banchiere.
Dopodiché, vengono distribuiti, in modo casuale, i contratti e il capitale per iniziare il gioco.
Tirando i dadi e procedendo sul tabellone, il segnalino di un giocatore può arrivare in diverse tipologie di caselle come: il Via, la sezione imprevisti e quella delle probabilità, la tassa, una proprietà, la casella di transito, il parcheggio e la tanto temuta prigione.
Il gioco si conclude quando uno dei giocatori riesce a far fallire gli avversari, ovvero nel momento in cui il penultimo sfidante dovrà pagare, alla banca o all’avversario, una somma superiore a quella rimasta nel suo “conto”.

Il Mercante In Fiera Clementoni

Il gioco da tavolo in questione è uno dei titoli più conosciuti e rappresenta un grande classico che appassiona tantissimi bambini e adulti.
I colori di questa rivisitazione sono stati resi molto più brillanti e accesi per dare al gioco una nuova veste e renderlo molto più coinvolgente. Si tratta di un titolo che consente di poter passare molto tempo in compagnia e trascorrere felici momenti di divertimento tra parenti e amici.
Il Mercante in Fiera è uno di quei giochi intramontabili che stupisce e diverte sempre. Inoltre, le novità apportate dalla versione Deluxe rendono l’esperienza di gioco ancora più ricca e divertente.
All’interno della scatola di gioco vengono racchiuse le istruzioni, con in dettaglio le nuove regole, un tabellone con doppia facciata, 108 monete, 37 segnalini e 80 carte illustrate.
La nuova versione ha delle regole completamente nuove e una dinamica di gioco aggiornata. All’inizio della partita, senza che avvenga un’asta, vengono distribuite tutte le carte. I giocatori si trasformano in commercianti. Possono pagare per poter visualizzare una carta vincente o, in alternativa, possono guardare tre carte non vincenti gratis. Lo scopo del giocatore è quello di fare trattative con gli avversari per vendere o comprare le carte.
L’obiettivo è riuscire a guadagnare quante più monete attraverso i meccanismi di acquisto, vendita e scambio. Dopo la conclusione del terzo turno, viene effettuato il conteggio degli scambi effettuati da ogni giocatori ottenendo, così, un vincitore.

Indovina chi? Gioco da tavolo di Hasbro.

Per chi ama investigare e ha un grande spirito intuitivo, questo è sicuramente il gioco ideale. Il gioco è composto da due plance, una per giocatore, di colore diverso (rosso e blu). Ognuna di queste presenta tantissimi personaggi da poter sistemare nelle diverse caselle, tutti con caratteristiche ben distinte. Lo scopo del gioco è indovinare il personaggio misterioso che lo sfidante ha pescato dal mazzo.
Il segreto per vincere è quello di formulare bene le domande, cercando di scegliere quelle che consentono di escludere più personaggi possibili fino a quando ne rimarrà uno solo, con la speranza che sia quello corretto.
Una sessione di gioco può durare, all’incirca, quindici minuti e il numero massimo di giocatori, per partita, è di due.
Questo gioco di Hasbro presenta diversi pregi. Innanzitutto, può essere considerato, oltre a un gioco divertente, un’attività didattica per i bambini. Infatti, consente di allenare la logica, la visualizzazione e, soprattutto, la memoria fotografica.
Indovina chi? è, poi, un’idea regalo che funziona sempre. Il gioco ha avuto, nel tempo, così tanto successo che si tramanda tra diverse generazioni ed è sempre molto apprezzato. Infine, è facilmente trasportabile e può essere portato ovunque.
All’interno della scatola, verranno forniti un regolamento in italiano, con le diverse regole di gioco, due piattaforme da tavolo, due segna punteggio, una mazzo da quarantotto schede con i visi di tutti i personaggi e ventiquattro schede con i personaggi misteriosi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti